Author

Camilla Fraschini

Browsing

Brownies vegani al cacao con burro di noccioline

Questi brownies sono perfetti per chi ama le torte al cacao alte e soffici e sono ideali per la colazione o la merenda accompagnati da un bel bicchiere di latte o di tè.
Vengono soffici e alti, ma sono senza lievito,  senza uova, senza burro e senza latte e l’aggiunta delle gocce di cioccolato e del burro di arachidi regala quel gusto speciale di cui abbiamo bisogno per iniziare la giornata.

BISCOTTI VEGAN AL CACAO CON CUORE MORBIDO

Eccoci con una ricetta davvero buonissima, perfetta per l’autunno e l’inverno quando comincia a fare più freddo e ti sale quella voglia incontrollabile di cioccolato!

Questi biscottoni sono vegan, quindi senza burro e senza uova, usiamo l’olio di cocco che si sposa benissimo con il cacao. All’interno rimangano belli umidi e morbidi, la sensazione è quella di mangiare una fetta di torta al cioccolato!

Alagna: oltre il Trentino c’è di più!

Ho deciso di intitolare questo articolo “Alagna: oltre il Trentino c’è di più”: quante persone conoscete che quest’estate sono andate in Trentino o in Alto Adige? Quante foto avete visto ultimamente del Lago di Braies?

Regione meravigliosa, non c’è dubbio, ma a volte ci dimentichiamo che la montagna italiana non è solo sinonimo di Trentino.

In questo articolo troverete delle informazioni che vi potranno aiutare ad organizzare il vostro weekend o la vostra vacanza ad Alagna: 5 percorsi di trekking e camminata che secondo me sono i più belli e i più adatti, soprattutto se non avete una preparazione fisica da escursionisti esperti.

Per quanto riguarda i percorsi non sono scesa troppo nei particolari, vi consiglio SEMPRE di dotarvi di mappa dei sentieri e rivolgervi al CENTRO INFORMAZIONE TURISTICA che si trova nella piazzetta centrale di Alagna dove troverete persone del posto che sapranno rispondere ad ogni vostra domanda o curiosità!

Per chi di voi avesse seguito le mie stories su IG e volesse informarsi sul nostro hotel si chiama Alagna Experience Resort!

Alagna è stata una sorpresa anche per me: in molti mi avete chiesto come mai avessimo scelto questa meta non così conosciuta, allora ecco riassunti i punti di forza di Alagna:

Alagna è piccolissima: se vi piacciono i paesini di montagna minuscoli, con pochi abitanti e 2 negozi, è il posto per voi! (e vi consiglio anche di leggere il mio articolo su Opi, uno dei borghi più belli d’Italia a meno di 3 ore da Roma)

Ad Alagna si può fare del serio trekking: ci sono percorsi che partono dal centro e che vi portano ad altezze interessanti!

Ad Alagna si mangia benissimo: polenta, formaggio, carne, salumi, pasta fatta in casa…la gola sarà più che soddisfatta!

Ad Alagna puoi fare tutto senza muovere la macchina: i percorsi iniziano dal paese stesso, la seggiovia si trova in centro, è tutto a portata di mano!

Ad Alagna  non si fa shopping: nella via principale ci sono due negozi di alimentari, un paio di ristoranti, le poste, l’edicola e poco altro, quindi niente “struscio della domenica” a guardare le vetrine!

Ad Alagna si possono divertire anche i bambini: vi basta scegliere le passeggiate meno impegnative oppure prendere la seggiovia per raggiungere i rifugi, potete fare rafting con loro (se non sono troppo piccoli), e ovviamente c’è un piccolo parco giochi con altalene e scivoli.

Ad Alagna puoi sciare o ciaspolare nel periodo invernale, mentre d’estate e nelle altre stagioni la natura vi regalerà viste mozzafiato e giornate di sole.

Alagna è silenziosissima: praticamente non ci sono macchine e questo vi permetterà di sentire i rumori della natura e fare una vacanza di puro relax!

Qui di seguito 5 ITINERARI CHE VALE LA PENA PERCORRERE e che vi lasceranno senza fiato!

Itinerario 1 :

RIFUGIO PASTORE  – ALPE PILE

(1575 mt)

Questo percorso rimane uno dei miei preferiti, è  poco faticoso, fattibile anche se non siete particolarmente allenati, arrivati a destinazione potrete mangiare al rifugio e rifocillarvi con polenta, formaggi, carne e enormi fette di torta fatte in casa.

Dal Rifugio Pastore vi consiglio di proseguire e raggiungere il RIFUGIO CRESPI-CALDERINI (1836 mt): un paradiso per gli amanti del silenzio e della pace, quando ci siamo andate noi abbiamo visto solo un signore (che ci abita) intento a intagliare il legno.

Itinerario 206 (ex 6)

Durata: 1 ora e 1/2 circa (anche due se lo fate con calma partendo da Alagna)

Punto di partenza: seguire l’itinerario n° 206 che ha inizio subito dopo la Cappella di S. Antonio, a circa 4 km da Alagna

Itinerario 2:

ALPE CAMPO

(1923 mt)

Nonostante su vari siti specializzati lo descrivano come “facile” è stato, per noi, davvero un percorso faticoso, ma tutto il lavoro di gambe è ripagato dalla bellezza del luogo. Stiamo parlando di un ‘ora e mezza di percorso in costante salita con dislivello di circa 700 mt.

La vista da quassù vi toglierà il fiato e vi consiglio di non perdervi il vicino laghetto!

Per mangiare potete fermarvi alla Baita Sociale Alpe campo (controllate il giorno di chiusura!)

Itinerario 209 (ex 9)

Durata: 1 ora e 1/2 (ma anche due se lo fate con calma)

Punto di partenza: dalla frazione Ronco prendere il sentiero 208 per il colle Mud

Itinerario 3:

BOCCHETTA DELLE PISSE

(2396 mt)

Uno degli itinerari più belli in assoluto, dove la vegetazione comincia a cambiare e il silenzio diventa davvero assoluto.

Noi ci siamo arrivate partendo dalla fermata della seggiovia Pianalunga, ma se avete voglia potete anche arrivarci a piedi da Alagna o addirittura dal Rifugio Pastore, dipende quanto avete voglia di camminare.

Scesi a Pianalunga vi aspetta un percorso in salita abbastanza duro, ma fattibile che vi regalerà una vista mozzafiato e in circa 1 ora arriverete a destinazione.

L’atmosfera a Bocchetta delle Pisse è surreale o almeno lo era il giorno in cui siamo state noi: non c’era nessuno, il silenzio era potente e le nubi basse conferivano al paesaggio un aspetto spettrale e misterioso.

Se non vi siete portati i panini il consiglio è di scendere, tornare a Pianalunga e fermarvi al ristorante La baita dell’alpe Seewji, noi ci siamo fatte portare un tagliere di salumi e formaggi, due piatti di pasta ripiena con sugo di formaggio e funghi e due caffè (44 euro in due).

Durata: 1 ora circa

Punto di partenza: fermata della seggiovia Pianalunga

ITINERARIO 4

Le Frazioni Alte

(1400)

 

Le frazioni alte sono state una vera scoperta: si tratta di un percorso molto semplice, adatto a tutti, con un dislivello di soli 200 mt. Avrete modo di visitare e conoscere tutte le frazioni che sovrastano il centro di Alagna, vi ritroverete immersi nella vera vita di montagna.

La passeggiata è molto piacevole se vi piace curiosare nella vita di paese, guardare le case, capire come si vive in montagna, immaginare gli abitanti che al mattino vanno alla fontana a prendere l’acqua fresca o spaccano la legna per l’inverno. Al rientro è possibile mangiare alla  Trattoria Fum Diss che purtroppo quando siamo andate noi era chiusa in settimana (controllate sempre gli orari!)

Durata: 2 ore circa

Punto di partenza: dal portico della Chiesa di Alagna salite la scala che fiancheggia il cimitero ed entrate infrazione Porazzo

ITINERARIO 5

La Val Vogna

(1529)

La Val Vogna è il percorso che può mettere d’accordo tutti: grandi e piccoli. E’ stato uno dei più rilassanti e interessanti.

Lungo il percorso, decisamente facile e adatto a tutti, incontrerete molti borghi Walser davvero affascinanti e piccoli oratori importanti sotto l’aspetto storico-culturale.

La partenza di questo percorso a differenza delle altre non è da Alagna ma da Cà di Janzo che potete raggiungere in auto in 10 minuti. Arrivati lì parcheggiate e passando tra le case seguite il sentiero n.10 per raggiunge Selveglio. Seguite le indicazioni per Peccia.

Durata: 2 ore circa

Punto di partenza: da Cà di Janzo sentiero n.10

Spero che questo articolo vi possa essere utile e se organizzerete un viaggio ad Alagna fatemi sapere! 🙂

 

 

Tazze e ciotole da colazione: 15 must have!

Le tazze per una super Colazione!

La colazione è il pasto più importante della giornata? Bene, rendiamolo memorabile e personalizziamolo con una ciotola da cereali o una tazza diversa da tutte le altre.

A me piace tantissimo comprare tazze quando viaggio ma non solo e guai a chi mi tocca la mia preferita, alcune le uso come porta penna e ho una storica tazza di Fido Dido che mi porto dietro da circa 25 anni, non si è mai rotta e la uso in bagno per i pettini e le spazzole.

Di seguito troverete quelle che secondo me sono le 15 tazze/ciotole più carine in circolazione in questo momento tenendo conto dei vari gusti: supereroi,  pink (tazze x ragazze), serie tv e cinema, nerd.

SUPEREROI E SUPEREROINE

(ciotole per i cereali)

wonder-women

Ciotola Wonder Woman: la prima eroina della DC COMICS, chi non ha mai sognato di essere lei?

tazza-batman

Ciotola Batman: un super eroe senza super poteri, per questo lo amiamo

tazza-capitan-america

Ciotola Captain America: il 1° numero della serie vendette quasi 1 milione di copie, come puoi non avere la ciotola?

tazza-superman

Ciotola Superman: il super eroe per eccellenza, amato da tutti!
(ps. se non l’avete visto non perdetevi il film originale del 1978, diretto da Richard Donner e interpretato da Marlon Brando, Christopher Reeve e Gene Hackman)

PINK

(tazze per ragazze o per chi le vuole ;))

fenicottero

Tazza Fenicottero: sul fenicottero non mi esprimo, ma va un sacco di moda!

tazza-chicco

Tazza Chicco: il personaggio più dolce de “La bella e la bestia”

arcobaleno-tazza

Tazza Pusheen: gatti e arcobaleno, cosa volete di più? Un paio di calzini caldi per l’inverno… 🙂

CINEMA E SERIE TV

(tazze e ciotole per cereali)

tazza-friends

Tazza Friends: per chi ha sempre sognato di uscire di casa e trovarsi con gli amici al Central Perk!

minion-ciotola

Ciotola Minions: grazie Sergio Pablos per aver creato i Minions!

tazza-starwars

Tazza Star Wars/Starbucks: che la forza sia con te a colazione…mentre aspettiamo Starbucks in Italia!

stranger

Tazza Stranger Things: devo ancora trovare chi non abbia amato questa serie, infatti le dedico 2 tazze!

tazza-eleven

Tazza Eleven: la bambina più “cazzuta” della televisione!

tazza-berlino

Tazza Berlino: se non hai visto la Casa di Carta corri a rimediare, ti innamorerai di Berlino…e non solo!

NERD + GEEK

nerd-1

Tazza Ah!: vi ricordate la famosa tabella degli elementi? No??? Nemmeno io 🙂 per veri nerd!
(Caro l’ha comprata! è la sua preferita! ahahaha)

nerd-2

Tazza Space Invaders: la frase con la quale siamo cresciuti è press start (ma anche game over!)

nerd-3

Tazza 1 UP: morire facendo un salto assurdo pur di prendere il funghetto vita, a chi non è mai successo?

nasa-tazza

Tazza NASA: Houston abbiamo un problema, la tazza più spaziale del mondo!

Quale vi piacerebbe comprare o regalare?

Cereali fantastici e dove trovarli

Parliamo di CEREALI!

Tutti noi, o quasi, siamo cresciuti con una bella ciotola di latte, piena di cereali e una scatola di cartone colorata su cui guardare le figure o leggere tra una cucchiaiata e l’altra.

Da un lato ci sono i cereali sani che seguono la tendenza del momento, dall’altro lato ci sono i CEREALI FANTASTICI che cavalcano l’onda delle mode: unicorni, personaggi dei videogames, colori improbabili, gusti azzardati…