Tag

new

Browsing

La fioritura di Castelluccio di Norcia

A Castelluccio di Norcia ti emozionerai…così mi avevano detto ma io non ci avevo creduto. Avevo già visto foto e video in giro sul web, sapevo che tipo di paesaggio aspettarmi…e invece!
E invece l’emozione è arrivata dritta negli occhi e poi al cuore, perché quando arrivi nella cosiddetta Piana Grande di Castelluccio (in tutto sono tre le piane, le altre sono il Pian Piccolo e Perduto), succede qualcosa che è difficile spiegare e anche restituire tramite foto o video.

Qui tutto sembra aspettarti: non solo i magnifici fiori, ma anche il silenzio, la vastità del paesaggio, aperto ma protetto tutto intorno dai Monti Sibillini, i morbidi pendii che trasmettono un senso di pace e naturalmente Castelluccio stesso, ferito nel profondo dal terremoto, ma determinato a tornare alla vita.

Appena arrivati vorrete solo immergervi in questo quadro e perdervi per un paio d’ore nei suoi colori sempre sorprendenti e mutevoli: il giallo della senape, il rosso del papavero, il viola dello specchio di Venere e del fiordaliso, ma anche genzianelle, narcisi, asfodeli, acetoselle e ovviamente LA LENTICCHIA.

COSA RENDE CASTELLUCCIO SPECIALE?

In questa zona non vengono utilizzati erbicidi, ciò permette a molte specie infestanti di crescere indisturbate tra le piantine di legumi, queste specie non sono viste come un problema da estirpare, bensì come una risorsa e una potenzialità, perché creano le giuste condizioni di umidità per la crescita e lo sviluppo delle lenticchie.

INFO UTILI

IL PARCHEGGIO: io ci sono stata in un giorno settimanale (all’inizio di luglio) e quindi c’era pochissima gente, ben diverso il discorso durante i weekend. Il consiglio è sempre quello di non parcheggiare lungo la strada che porta a Castelluccio perché rischiate la multa, piuttosto cercate di lasciare l’auto al “parcheggio ristoranti” che si trova sulla strada che vi porta su al paese e poi a piedi scendete a vedere la fioritura tra i campi.

IL CALDO: se andate in una giornata calda portate con voi una bottiglietta d’acqua per dissetarvi lungo la camminata tra i campi e spalmatevi la crema solare, essendo una piana completamente al sole non troverete ombra da nessuna parte, in più la zona è spesso ventilata e potreste bruciarvi senza rendervene conto. Nelle giornate molto calde sconsiglio di portare con voi il cane che potrebbe avere un colpo di calore e fate molta attenzione con i bambini.

IL CIBO: per mangiare trovate una sorta di food area in stile Amatrice a metà della strada che vi porta su al paese. Tutti i ristoranti dopo il sisma sono stati spostati in questa zona food e avrete ampia scelta per il vostro pranzo o la vostra cena.

I FIORI: ovviamente è vietato calpestare qualsiasi tipo di fiore e addentrarsi nei campi per scattare foto o altro. Seguite i sentieri tra i campi e fate attenzione a rispettare questo splendido territorio.

Serie tv MARZO 2019

Eccoci al nostro appuntamento dedicato alle serie tv più interessanti viste in questo mese. Per leggere l’articolo sulle serie tv di GENNAIO clicca qui, per quelle di FEBBRAIO invece clicca qui.

P.s.: in fondo trovate anche le serie più attese di APRILE 2019!

THE WIDOW: (Amazon Prime Video) bella e scorrevole serie con protagonista Kate Beckinsale che interpreta Georgia, una donna che perde  suo marito in un misterioso incidente aereo e che non si fermerà davanti a nulla per scoprire la verità. Buon ritmo, ottimi attori, una serie che ti tiene incollato fino alla fine senza troppo complicare gli intrecci. Voto 7 e 1/2

AFTER LIFE: (Netflix) serie diretta e interpreta da Ricky Gervais, una comedy di 6 puntate con protagonista un uomo che, dopo aver perso la moglie, accantona l’idea del suicidio iniziando a fare e dire tutto ciò che vuole senza alcuna inibizione. Humor nero e sorrisi assicurati senza mai scadere nel banale. Voto 7 e 1/2

THE OA: (seconda parte su Netflix) la serie che tanto ha fatto discutere. Per alcuni geniale e accostabile a Lynch, per altri ridicola e deludente. Io faccio parte del primo gruppo: l’ho amata, la trovo coraggiosa e innovativa. Ha qualche limite ma glielo si perdona. Voto 8

LA VERITA’ SUL CASO HARRY QUEBERT: (Sky Atlantic) miniserie diretta da Jean-Jacques Annaud, basata sull’omonimo romanzo del 2012, scritto da Joël Dicker. Ho letto il libro e devo dire che, per quello che ricordo, la serie segue passo passo il romanzo. Al di là di Patrick Dempsey (che secondo me ha due espressioni), la serie è un bel thriller che regge fino alla fine,  un ottimo prodotto. Voto 8

 

PROSSIME USCITE E RITORNI ATTESI:

29 MARZO –  Santa Clarita Diet (stagione 2 su Netflix)

29 MARZO – Hanna (Amazon Prime Video) serie basata sul film del 2011 di Joe Wright e di cui abbiamo visto la prima puntata in anteprima all’inizio di febbraio. La storia è quella di  Hanna che non conosce la sua identità e che ha trascorso tutta la sua vita ad allenarsi per combattere coloro che cercano di catturare lei e il padre.

5 APRILE: Le terrificanti avventure di Sabrina (stagione 2 su Netflix)

5 APRILE: Quicksand (prima stagione su Netflix) la storia è quella di Maja, giovane studentessa di 18 anni che vive a Stoccolma e frequenta un esclusivo liceo privato. La sua vita viene stravolta da una sparatoria di massa che avviene all’ interno della sua scuola e causa diverse vittime. Maja si ritrova ad essere accusata di omicidio.

15 APRILE: Game of Thrones (ottava stagione su Sky Atlantic)

18 APRILE: Fosse/Verdon (miniserie su Fox Life): protagonisti Michelle Williams e Sam Rockwell nei ruoli della ballerina Gwen Verdon e dal coreografo e marito Bob Fosse.

20 APRILE: God Friended Me (prima stagione su Premium Stories) e se Dio ti chiedesse l’amicizia su Facebook? Da qui parte la storia con protagonista un ragazzo ateo figlio di un reverendo.

26 APRILE: Chambers (prima stagione su Netflix) serie fantascientifica con protagonista Uma Thurman, una donna tormentata dal mistero del cuore che le è stato trapiantato e le ha salvato la vita, inizia ad assumere le caratteristiche del deceduto, alcune delle quali sono molto oscure.

Al prossimo mese!

Serie tv FEBBRAIO 2019

Eccoci al nostro appuntamento dedicato alle serie tv più interessanti viste in questo mese. Per leggere l’articolo sulle serie tv di gennaio clicca qui!

P.s.: in fondo trovate anche le serie più attese di marzo e alcuni ritorni davvero speciali come la seconda stagione di The OA!

Russian Doll: (su Netflix) partiamo subito da una grande delusione. La serie è ideata da Natasha Lyonne (la Nicky di Orange Is the New Black) che ne è anche la protagonista. Le aspettative erano alte: la storia è quella di una festa che si ripete all’infinito e di una ragazza che rimane intrappolata in un loop misterioso, morendo tutte le volte alla fine della notte, per svegliarsi il giorno dopo. Nulla di nuovo direte voi, vero, ma con una protagonista così forte mi aspettavo un prodotto diverso. La serie risulta noiosa e (udite udite!) ripetitiva. Finale scontato e banale. Peccato. Voto 6 

La tregua: (su Netflix) qui signore e signori siamo davanti ad una serie belga! La prima stagione mi era piaciuta e vi consiglio di vederla, ma la seconda nonostante abbia gli stessi personaggi non è strettamente legata alla prima, ci sono solo alcuni riferimenti. Potrei definire “La tregua” come la “The Killing” belga: c’è una buona dose di mistero, intrighi, le indagini della polizia, un cadavere (per forza!) e una trama che regge fino alla fine. Una serie piacevole e che si fa guardare. Voto 7

Hanna: (su Amazon Prime Video) vi ricordate l’omonimo film del 2011 con Saoirse Ronan, Eric Bana e Cate Blanchett? Ecco la serie racconta la stessa storia, quella di una ragazza cresciuta insieme al padre in un bosco isolato e in continua fuga, a darle la caccia un’agente della CIA. La ragazza cercherà di scoprire qualcosa sulla propria identità di cui non sa nulla. Il primo episodio è stato pubblicato il 3 febbraio 2019, ma la serie uscirà a marzo. Grande attesa e aspettative alte per questa serie in cui ritroviamo Mireille Enos e Joel Kinnaman (protagonisti di The Killing)

Dirty John: (su Netflix) questa serie è uscita il giorno di San Valentino ma di certo non racconta un “vissero per sempre felici e contenti”. John è un uomo  affascinante, Debra se ne innamora e fin qui tutto bene.  La relazione però si trasforma in qualcosa di perverso e malato mettendo a nudo le vere intenzioni di lui. Una storia vera, simile a tante altre che purtroppo a volte leggiamo sui giornali. Una serie ben scritta che mantiene alta la curiosità fino all’ultima puntata. Voto 7 e 1/2

True Detective: (Sky Atlantic) che stagione pazzesca! Se vi sono piaciute le altre due, non rimarrete delusi dalla terza stagione di questa serie sempre raffinata, ben scritta e recitata divinamente. La storia ruota attorno alla scomparsa di una bambina e del suo fratellino, ma (ovviamente) c’è molto di più, c’è un protagonista alla ricerca di se stesso. Una serie perfetta e con diversi piani di lettura. Voto 9

Umbrella Academy: (su Netflix) mi è sembrato uno strano mischione tra Misfits, Una serie di sfortunati eventi e Sense8, sicuramente non è il mio genere. Mi ha annoiata e mi è sembrato un prodotto per bambini e/o ragazzini. Forse troppo “fumettosa” per i miei gusti. Ripeto è una questione puramente personale. Nulla di che. Voto 6

USCITE DI MARZO INTERESSANTI

1 MARZO – THE WIDOW: (amazon prime video) serie con protagonista Kate Beckinsale che segue la storia di Georgia, che perde tutto, incluso suo marito, in un misterioso incidente aereo e che non si fermerà davanti a nulla per scoprire la verità.

8 MARZO – AFTER LIFE: (netflix) diretta e interpreta da Ricky Gervais, è una serie comedy con protagonista un uomo che, dopo aver perso la moglie, accantona l’idea del suicidio per farla pagare al mondo intero.

8 MARZO – MADE IN HEAVEN: (amazon prime video) serie indiana che racconta la vita di Tara e Karan, due wedding planner di Delhi che gestiscono un’agenzia chiamata “Made in Heaven”.

15 MARZO – LOVE, DEATH AND ROBOTS: (netflix) serie firmata da David Fincher e Tim Miller: brevi storie tra fantascienza, fantasy, horror e comedy.

29 MARZO – HANNA (amazon prime video) serie basata sul film del 2011 di Joe Wright e di cui abbiamo visto la prima puntata in anteprima all’inizio di febbraio. La storia è quella di  Hanna che non conosce la sua identità e che ha trascorso tutta la sua vita ad allenarsi per combattere coloro che cercano di catturare lei e il padre.

RITORNI INTERESSANTI:
5 MARZO – THIS IS US (stagione 3 su Sky)
8 MARZO – MODERN FAMILY (stagione 10 su Sky)
22 MARZO – THE OA (stagione 2 su Netflix)
29 MARZO – GOMORRA (stagione 4 su Sly)
29 MARZO –  SANTA CLARITA DIET (stagione 2 su Netflix)

Serie tv GENNAIO 2019

In questo articolo vi racconto le serie tv che ho visto a gennaio 2019: una partenza di anno un po’ sottotono per quanto mi riguarda, c’è stato qualcosa di interessante, ma non è mai abbastanza per la nostra fame di serie! 🙂

Gennaio per fortuna ci sta regalando anche la terza stagione di True Detective, mi riservo di commentarla nel prossimo articolo.

 

Chiami il mio agente! (su Netflix): a gennaio 2019 scopro questa serie francese di cui sono già fuori ben 3 stagioni, mi avvicino con un certo sospetto solo perché è una produzione francese e mi dovrò ricredere subito: divertente, ben scritta e recitata, racconta con ironia e un filo di cattiveria la realtà di un’agenzia di spettacolo parigina e dei suoi agenti alle prese con le stranezze degli attori ma anche con le loro vite private. Davvero godibile! Voto 8

Sex Education (su Netflix): questa è la serie che mi ha fatto sentire vecchia! Piacevole e ben scritta, ma non mi ha catturata a sufficienza. Il motivo? Forse è pensata per un pubblico più giovane. E forse sono anche stufa di vedere serie che sfruttano l’effetto nostalgia e fanno finta di essere ambientate negli anni ’80. Carina ma passiamo oltre! Voto 7

Escape at Dannemora (Sky Atlantic): questa miniserie è andata in onda a cavallo tra dicembre 2018 e gennaio 2019 e racconta una storia vera: la fuga dal carcere Clinton Correctional Facility avvenuta nel 2015, che ha generato una caccia all’uomo verso i due carcerati, aiutati nella fuga da una dipendente della prigione. E’ diretta da Ben Stiller e interpretata tra gli altri da Benicio del Toro, Patricia Arquette e Paul Dano. Una splendida serie che fila liscia come l’olio, attori perfetti. Voto 8 e 1/2

Derry girls (su Netflix): è la ciliegina sulla torta di questo gennaio: intanto perché siamo negli anni ’90 (finalmente non solo anni ’80) e ci sono i Cranberries nella colonna sonora e poi perché è fresca, diretta e con puntate brevi. La serie perfetta per chi cerca leggerezza, ma c’è anche una bella dose di profondità. La storia è quella di un gruppo di ragazze che vivono in una cittadina irlandese di provincia. Sullo sfondo le tensioni politiche e militari degli anni dei Troubles, il conflitto nordirlandese che ha fatto registrare più di tremila vittime. Le protagoniste sono delle vere simpaticissime “tamarre”! Le amerete. Voto 8 e 1/2

I protagonisti di Derry girls

Black Earth Rising (su Netflix): questa serie è abbastanza complessa, più volte (se la inizierete) vi verrà voglia di abbandonarla perché ha tanti contro: temi complicati, tanta politica, intrighi spesso difficili da capire, lentezza, tematiche a noi distanti e di cui sappiamo poco. Però è una bella sfida e ha anche dei pro: attori decisamente bravi (Michaela Coel, protagonista di Chewing Gum qui completamente trasformata e il sempre eccezionale John Goodman) e un soggetto nuovo, diverso da quello che c’è in circolazione, una “serie seria” :), da prendere così com’è. Voto 7

I protagonisti di Black Earth Rising

Ci risentiamo a fine febbraio!

La Crema Pan di Stelle: video recensione!

È arrivata…o quasi!

In questo video la mia personalissima recensione della nuova Crema Pan di Stelle a marchio Barilla, messa a confronto con la Nutella. So bene che esistono tante altre creme alle nocciole in commercio (tutte molto buone), ma ho deciso di metterla a confronto con la più popolare.

N.B.: purtroppo il link che vi segnalo per trovare sulla mappa i punti vendita più vicini a voi non è più in funzione da qualche ora, mi spiace!  Non so se tornerà a funzionare più avanti.
In questo momento una confezione da 330 g di Crema Pan di Stelle è in vendita al prezzo di euro 3,59

Prima di guardare il video tenete conto del fatto che in casa mia è presente un barattolo di Nutella da 950 g quindi la mia opinione forse non è del tutto imparziale 🙂


Tutti i pro delle 2 creme:

Nutella:

è il sapore della nostra infanzia
è prodotta da una delle aziende italiane più amate in patria (e non solo)
è quello che è, da sempre, tanto da non rinunciare al temutissimo olio di palma
è gluten free

Crema Pan di Stelle:

è senza olio di palma
è la crema di uno dei biscotti più amati di sempre
ha un packaging molto bello
ha la granella di biscotto

L’avete provata? Cosa ne pensate?

Cereali fantastici e dove trovarli

Parliamo di CEREALI!

Tutti noi, o quasi, siamo cresciuti con una bella ciotola di latte, piena di cereali e una scatola di cartone colorata su cui guardare le figure o leggere tra una cucchiaiata e l’altra.

Da un lato ci sono i cereali sani che seguono la tendenza del momento, dall’altro lato ci sono i CEREALI FANTASTICI che cavalcano l’onda delle mode: unicorni, personaggi dei videogames, colori improbabili, gusti azzardati…

Biscotti vegan al cioccolato

Chi ama i biscotti non può farne a meno: con il tè, il latte, un cappuccino o anche da soli da sgranocchiare in un momento di fame. Questi sono la perfetta risposta sana ai classici cookies americani con gocce di cioccolato. Pochi ingredienti, veloci da fare e massima resa. Piaceranno a tutti e vedrete che si stupiranno sapendo che sono vegani!

Brownies vegani con patate dolci

Questa ricetta mi ha subito conquistata: da tempo cercavo dei brownies vegani ma ogni volta il risultato non mi convinceva. La ricetta arriva dalla bravissima Deliciously Ella, io ho solo modificato un paio di cose.

Questi brownies sono davvero ottimi, hanno un profumo paradisiaco e sono senza uova, senza burro, senza latte, ma con tanti ingredienti sani e ricchi di proprietà come le mandorle, i datteri e i fiocchi di avena.

Energy balls vegan

Questa ricetta è talmente semplice che è strano anche scriverci sopra un articolo, ma è così buona e versatile che non potete non provarla. Le energy balls sono palline a base di frutta secca, senza zucchero, senza uova, senza burro, senza farina…totalmente vegane e crudiste (non dovete accendere il forno!).